Oggettistica e still life

FOTO OGGETTISTICA

QUESTIONE DI DETTAGLI

Un oggetto per definizione è immobile e inanimato. Il modo di fotografarlo può cambiare la percezione che le persone hanno di esso, rendendolo un prodotto interessante, appetibile o desiderabile: agendo sui sensi, la fotografia proietta sull’oggetto un desiderio latente o un’emozione, che sfocerà in acquisto o semplicemente strapperà un apprezzamento alla persona che la osserva.

Rendere vivo un oggetto di per sé inanimato non è facile: occorre decontestualizzarlo, isolandolo per dargli una nuova identità che passi per le caratteristiche particolari di quell’oggetto. Sono i dettagli, ancora una volta, che fanno la differenza e rendono diverso quell’oggetto da qualunque altro: scoprirli e valorizzarli nella maniera giusta è il segreto per ottenere fotografie di oggetti efficaci, adatte alla pubblicazione su depliant e cataloghi cartacei oppure destinate al web.

 

FOTO STILL LIFE

LUCE SULL’OGGETTO

“Still Life”, letteralmente natura morta, in fotografia indica la tecnica applicata a ogni oggetto inanimato. Lo scopo in questo caso è creare una fotografia piacevole che metta in risalto gli aspetti importanti dell’oggetto oppure una foto artistica che, al pari delle famose nature morte pittoriche, susciti un’emozione nello spettatore.

Per ottenere un buon risultato è necessario creare un piccolo set e studiare l’illuminazione dell’oggetto in modo da creare l’effetto desiderato.

Nella fotografia still life, tecnica ed estro vanno a braccetto: quanto più alta è la dose di realtà, tanta più fantasia occorre per poter ottenere un’immagine originale.

L’armonia dipende dal perfetto equilibrio tra questi fattori: non è una sfida facile, tanto che esistono vere e proprie scuole di fotografia still life, ma un buon fotografo pubblicitario sa come fare!



VUOI NUOVE PROSPETTIVE PER LA TUA IMPRESA?